Vigarano Mainarda
Emilia Romagna

Vigarano Mainarda è un comune di 6.967 abitanti della provincia di Ferrara.

ETIMOLOGIA
Deriva dal latino Vicus (contrada) Varianus. Quest'ultimo deriva dal nome latino di persona o di famiglia Varius con l'aggiunta del suffisso -anus che indica appartenenza.

DA VEDERE
Il moderno centro abitato si sviluppa attorno alla piazza, dove spicca la Chiesa Parrocchiale dedicata alla Natività della Beata Vergine, opera cinquecentesca più volte ristrutturata, con elegante facciata ripartita da lesene e cornicioni e campanile con caratteristica ricopertura a cipolla. Poco lontano dal centro si susseguono nobili edifici fra i quali segnaliamo Villa Bigoni; di linee neoclassiche con annessa una graziosa cappella; la neogotica Villa Strozzi; Villa Biagini; Villa Chiossi, bell'esempio di liberty locale; Villla Roncati. Nella vicina frazione di Vigarano Pieve la chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo è attribuita ad Antonio Foschini, all'interno conserva apprezzabili decorazioni e una pala d'altare dipinta dal Bastianino. Poco lontano dalla chiesa si erigono la cinquecentesca Villa Beltrami Guariento e la settecentesca Villa Rondona-Pavanelli, dai bellissimi ferri batturi del XIX° sec..Non lontano verso il Po, sono i Palazzi della Diamantina, antica fattoria di proprietà Estense costruita intorno ad una torre merlata risalanete al XII sec. All'agricoltura, particolarmente fiorente, si affianca una significativa presenza di attività artigianali e di piccola industria.

EDIFICI STORICI
Delizia Estense della Diamantina

EDIFICI RELIGIOSI
Chiesa dei SS. Pietro e Paolo

PERSONAGGI FAMOSI
Paolo Mazza (1901-1981), allenatore della Nazionale di calcio italiana e presidente della Spal
Carlo Rambaldi (1925), artista di effetti speciali cinematografici, tre volte vincitore del Premio Oscar

GEMELLAGGI
Il comune di Vigarano Mainarda è gemellato con:
- Caudebec-lès-Elbeuf, Francia
- Salgótarján, Ungheria.

ORIGINI E CENNI STORICI
Doveva trovarsi nei pressi della via Emilia Altinate che portava ad Este e ad Altino. Il territorio è stato soggetto nei secoli alle alluvioni ed ai cambiamenti di corso del Po e del Reno, di cui sono evidenti tuttora le tracce, in forma di argini e vecchi alvei. La presenza romana nel territorio è confermata da alcuni ritrovamenti archeologici. Vigarano comincia a svilupparsi dopo l'inalveamento del Reno verso est e il consolidamento del regime idraulico a metà dell'Ottocento. Sino ad allora il territorio era frequentemente soggetto ad alluvioni che rendevano difficile l'insediamento della popolazione al di fuori dei dossi più alti. Nel medioevo l'insediamento principale era nella zona dell'attuale Vigarano Pieve che si trovava sul corso principale del Po; nell'XII secolo, con la rotta di Ficarolo, il Po spostò il corso principale verso Nord, abbandonando il territorio di Vigarano. La parte sud del territorio era in quei secoli tenuta dalla famiglia Mainardi, di origini forlivesi e di parte ghibellina, che aveva costruito una torre, chiamata torre della Mainarda, da cui derivò il nome che oggi individua il capoluogo. Il territorio restò soggetto a frequenti alluvioni del Reno, fino al XVIII secolo, quando il fiume fu inalveato nell'attuale corso.

DATI RIEPILOGATIVI

Popolazione Residente 6.584 (M 3.150, F 3.434)
Densità per Kmq: 155,7 (Censimento Istat 2001)

CAP 44049
Prefisso Telefonico 0532
Codice Istat 038022
Codice Catastale L868

Denominazione Abitanti vigaranesi
Santo Patrono Sant'Antonio
Festa Patronale 13 giugno

Numero Famiglie (2001) 2.596
Numero Abitazioni (2001) 2.745

Il Comune di Vigarano Mainarda fa parte di:
Regione Agraria n. 1 - Pianura di Ferrara

Località e Frazioni di Vigarano Mainarda
Vigarano Pieve

Comuni Confinanti
Bondeno, Ferrara, Mirabello, Poggio Renatico.

.
TOMASI CASE - COMACCHIO (FE)
ISIT - Istituto di Istruzione Superiore Ugo Bassi Pietro Burgatti - Cento (FE)