Gorgonzola
Lombardia

Gorgonzola è un comune della provincia di Milano. Nel capolavoro de "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni, c'è un intero capitolo che parla della città, in cui Renzo e Lucia si fermano alla Trattoria Dei Frati, storico locale di Gorgonzola chiuso da tempo. Gorgonzola è anche famosa per aver dato i natali, nonché il nome, al famoso formaggio. A Gorgonzola si arresero ai carri armati americani, il 30 aprile 1945, gli ultimi reparti di ciò che restava della 29 Divisione SS italiane. Sulle orme del compositore Giovanni Bianchi, due organisti della Prepositurale hanno deciso di fondare la Cappella Musicale di Gorgonzola, intitolata a [Giovanni Bianchi], nei 180 anni dalla sua morte. La Cappella Musicale svolge attività di accompagnamento alla liturgia con brani musicali del repertorio classico. Essa è composta da due violini, una viola, l'organo un tenore e un direttore.

ETIMOLOGIA
Per lungo tempo si è ritenuto che il nome Gorgonzola derivasse dal latino "Curte Argentia" che pare indicasse un insediamento nei pressi della città romana di Argentia, situata tra Milano e Bergamo oppure, secondo altre interpretazioni un luogo di cambio dei cavalli al 14esimo miglio sulla strada verso Bergamo, nel tempo il nome avrebbe subito la modifica in Curt-argentia, cort-argentiola ed infine Gorgonzola. Un'ipotesi più recente è quella che vuole il nome derivare dalla dea Concordia, trasformatosi poi in Corcondiola e infine in Gorgonzola.

MANIFESTAZIONI
Sagra del Gorgonzola (ultima settimana di settembre), con degustazioni di piatti tipici a base del noto formaggio.

DA VISITARE

Prepositurale dei Santi Gervasio e Protasio
Nella nuova prepositurale di Gorgonzola, costruita in stile neoclassico dall'architetto ticinese Simone Cantoni di Muggio e consacrata nel 1820, sono attualmente presenti tre organi: quello più grande, posto in cantoria sul lato destro del presbiterio, sopra la sacrestia, è stato costruito dal milanese Giovanni Bressani nel 1911, a trasmissione elettropneumatica, con due tastiere e pedaliera: oggi è dismesso. Poi c'è un piccolo organo meccanico riformato, oggi dismesso e un grande organo elettronico a tre manuali, utilizzato per la liturgia.

Santuario della Madonna dell'Aiuto
Anticamente dedicata a san Pietro, facente parte di un antico convento degli Umiliati, è l'architettura religiosa più antica della città. Venne poi dedicata alla Madonna dell’Aiuto poiché il Vescovo di Bobbio, che trascorreva le sue vacanze proprio a Gorgonzola (così narra la tradizione orale), vi portò il dipinto attuale che è posto sopra l’altare maggiore: la riproduzione della Madonna venerata in un grande santuario proprio a Bobbio. Il pregevole altare marmoreo è del Seicento, ed è presente una Via Crucis lignea di pregevole fattura. Come ricordo dei secoli passati rimane solo uno sbiadito quadro in cui si può leggere “ S. Jacob” , conosciuto come il protettore dell’ordine claustrale dei Serviti. Non è da escludere l'eventuale presenza nell'Ottocento di un organo positivo antico, forse proveniente dalla chiesa romanica precedente alla prepositurale attuale.

Sagra del Gorgonzola: ogni anno a settembre
Fiera di Santa Caterina : in concomitanza con la ricorrenza di S. Caterina d'Alessandria, patrona della città, ogni anno il 25 di novembre,si festeggia. Solitamente i festeggiamenti si riferiscono all'ultima domenica di novembre.

ORIGINI E CENNI STORICI
Le prime tracce scritte che citano l'abitato di Gorgonzola risalgono al X secolo, pare che il notaio chierico del convento di Sant'Ambrogio a Milano fosse il custode della chiesa dei Santi Gervasio e Protasio in "Gorgontiola". Nel 453 la pieve sita ove si trova l'attuale Gorgonzola fu attaccata dagli Unni che distrussero la vicina città romana di Argentia facendo sì che il piccolo abitato, costituito in precedenza da una sola "mutatio" (stazione per il cambio dei cavalli), diventasse l'insediamento più popoloso dei territori circostanti. Nel XIII secolo fu possedimento diretto della famiglia milanese dei Della Torre prima di venire estromessi dai Visconti. Nel 1288 Gorgonzola viene citata come una delle pievi più importanti della Diocesi di Milano e nel 1510 appare per la prima volta su un documento il nome attuale. Nel 1176 Gorgonzola aderì alla Lega Lombarda, nel 1245, nel corso degli scontri che seguirono la Pace di Costanza del 1183 e che coinvolsero gli eredi di Federico Barbarossa, durante l'assalto da parte di Federico II ai bastioni di Milano le forze lombarde dovettero ripiegare fino a Gorgonzola, vi furono degli scontri e i comandanti di entrambe le fazioni furono catturati dai loro nemici. A Gorgonzola fu custodito re Enzo, il figlio dell'imperatore nonché Vicario Imperiale per la Lombardia.

 

DATI RIEPILOGATIVI

Popolazione Residente 17.674 (M 8.566, F 9.108)
Densità per Kmq: 1.653,3

CAP 20064
Prefisso Telefonico 02
Codice Istat 015108
Codice Catastale E094

Denominazione Abitanti gorgonzolesi
Santo Patrono Santa Caterina d'Alessandria
Festa Patronale 25 novembre

Numero Famiglie 7.038
Numero Abitazioni 7.314


Il Comune di Gorgonzola fa parte di:
Regione Agraria n. 7 - Pianura tra Lambro ed Adda
Parco Agricolo Sud Milano
Polo Culturale della Martesana

Comuni Confinanti
Bellinzago Lombardo, Bussero, Cassina de' Pecchi, Gessate, Melzo, Pessano con Bornago, Pozzuolo Martesana

Ville e Palazzi
Palazzo Pirola
Palazzo Monti-Riva-Colombo

Chiese e altri edifici religiosi gorgonzolesi
Cappella di San Giuseppe

Il comune è gemellato con
Ambert (Francia)

 

.
ISTITUTO SCOLASTICO MARIA IMMACOLATA - GORGONZOLA (MI)
AMIACQUE srl - Milano
ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI - MILANO
AIAB LOMBARDIA - MILANO - MI
ISTITUTO VITTORIA COLONNA - MILANO