.

 

 

 

 

 

 

Sestu
Sardegna

Sestu sorge a pochi chilometri da Cagliari, alle porte del basso Campidano, sul Rio Matzeu. È centro agricolo (vite, ortaggi, cereali), anche se l'economia gravita prevalentemente sul capoluogo provinciale.

ORIGINI E STORIA
I reperti archeologici più antichi ritrovati (vasellame di uso domestico) risalgono al III millennio a.C., scoperti in una necropoli nella zona di Corso Italia. Si attribuiscono quindi le origini della città all'epoca delle invasioni cartaginesi. Inoltre in altre zone della città sono state rinvenute monete risalenti al periodo di Caligola e Domiziano, un cippo funerario romano, una fibbia e la pietra miliare romana su cui viene spiegata la denominazione del sito.

Il nome della città risale all'epoca romana e trae origine dalla posizione che aveva lungo il percorso della strada che da Cagliari portava a Porto Torres: Sexto ab urbe lapide, cioè presso la sesta colonna miliare, trovata nel paese con la scritta: Ad sextum lapidem. Nel Medioevo Sestu appartenne al Giudicato di Cagliari e fu inserito nella Curatoria del Campidano. Dopo la caduta del Giudicato (1257) il villaggio fu compreso nei possedimenti d'oltre mare del Comune di Pisa. Successivamente passò agli Aragonesi che nel 1324 lo infeudarono a Berengario Carroz. Nel 1363 venne creata la Contea di Quirra e la villa di Sestu entrò a far parte della Baronia di San Michele, infeudata sempre ai Carroz. Nel 1603 divenne feudo dei Centelles dai quali passò poi agli Osorio, che lo tennero fino all'abolizione del feudalesimo (1839). Col riscatto dalla feudalità Sestu divenne un comune libero nel 1840. Oggi Sestu è una cittadina che conta 19.005 abitanti. Occupa una posizione strategica in un contesto territoriale in piena evoluzione. Centro di forte attrazione e crescente sviluppo socio-economico, grazie alla realizzazione di nuovi insediamenti abitativi, industriali e commerciali, è in continua espansione, non trascurando però la ricerca di un giusto connubio fra modernizzazione e tradizione.

DATI RIEPILOGATIVI

Popolazione Residente 15.233 (M 7.620, F 7.613)
Densità per Kmq: 315,3 (Censimento Istat 2001)

CAP 09028
Prefisso Telefonico 070
Codice Istat 092074
Codice Catastale I695

Denominazione Abitanti sestesi
Santo Patrono San Giorgio Martire
Festa Patronale 23 aprile

Numero Famiglie (2001) 5.045
Numero Abitazioni (2001) 5.571

Il Comune di Sestu fa parte di:
Regione Agraria n. 12 - Campidano di Cagliari

Comuni Confinanti
A est: Selargius, Settimo San Pietro; a nord: Monastir, Serdiana; a nord-ovest: San Sperate; a ovest: Assemini; a sud: Cagliari

Chiese e altri edifici religiosi sestesi
Santuario campestre di San Gemiliano
Chiesa di San Salvatore
Chiesa parrocchiale di San Giorgio (in stile gotico-aragonese, XVI secolo).