Salemi 
Sicilia

Salemi è un comune della provincia di Trapani. Salemi è una antica città, abbarbicata sulle pendici del Monte delle Rose tra il fiume Mazzaro e il fiume Grande, posta sul sito ove sorgeva l'antica città sicana di Halyciae.

ETIMOLOGIA
Chiamata in passato Helicyae potrebbe derivare dall'arabo salam, ossia pace, salute oppure sicurezza.

CENNI STORICI
Fu teatro delle continue guerre tra Selinunte e Segesta di cui fu alleata. Nel 272 a.C., conquistata dai romani, Alicia venne dichiarata città libera e esente da tributi per volontaria sottomissione. Quando declinò l'impero romano, subì le sorti della Sicilia. Nel V secolo fu sotto il dominio dei Vandali, poi di quello dei Goti. Nel 535 ebbe quello bizantino con Belisario, il generale di Giustiniano. Cadde poi sotto il dominio degli arabi che la fecero prosperare e sotto i quali sembra avere avuto origine il nome Salemi (da Salem, pace); il centro andò strutturandosi nella configurazione urbanistica attuale. Gli arabi introdussero molte nuove coltivazioni tra cui arance, limoni, pesche, albicocche, asparagi carciofi, cotone, melenzane, e spezie come lo zafferano, il garofano e la cannella. Si sviluppò in età normanna in seguito alla edificazione del Castello. Seguirono gli Svevi nel 1194. Alla morte di Federico II, nel 1266 inizia il periodo Angioino, che ridusse in miseria la popolazione. Federico III d'Aragona nel 1296 declassò Salemi a città feudale. Nel 1392 Salemi però divenne città demaniale. L'11 dicembre 1411 nel castello di Salemi si formò una confederazione costituita da Salemi,Trapani, Mazara, Monte San Giuliano e i baroni di Castelvetrano e di Partanna, che si impegnava alla difesa, sostenendone le spese, della regina Bianca e della real casa di Aragona. Salemi fu quindi più fortificata e presidiata durante le incursioni turche. La dominazione borbonica iniziò con Carlo III di Spagna incoronato re della Sicilia il 30 giugno 1735. Il 14 maggio del 1860 Garibaldi vi assumeva la dittatura della Sicilia in nome di Vittorio Emanuele II.Durante questo periodo divenne capitale d'Italia per un giorno. Il centro storico è caratterizzato da uno schema di impianto arabo, con vicoli ciechi molto articolati, che portano a cortili sempre più segregati e scale ripide su strapiombi. L’abitato, danneggiato dal terremoto del 1968, non è disgregato del tutto grazie anche a interventi di restauro, ed è caratterizzato dalla monumentale ortogonalità del complesso costituito dal Collegio dei Gesuiti e da un denso corollario di chiese e dimore patrizie. In posizione elevata e dominante sorge il Castello eretto da Federico II di Svevia nel XIII secolo a pianta trapezoidale con tre torri angolari. Il Duomo, danneggiato dal terremoto del 1693, venne iniziato nel 1619 su progetto di Mariano Smeriglio e completato nel 1761; il terremoto del Belice del 1968 lo ha ridotto ad un imponente rudere.

MUSEI
Mostra di Cimeli del Risorgimento
Museo Civico

EDIFICI STORICI
Castello di Salemi

ECONOMIA
L'economia di Salemi è basata principalmente sull’agricoltura e sulla commercializzazione dei prodotti relativi; in particolare della produzione di vino, grano, olio e agrumi. La produzione agricola predominante è quella dell'uva, dei cereali, della frutta, degli ortaggi, e delle olive. È rilevante il comparto zootecnico con l'allevamento di ovini, bovini ed equini. Sono presenti anche attività artigianali e piccolo-industriali (alimentari e materiali da costruzione).

FESTE
La festa di S. Giuseppe che si celebra il 19 marzo. In tale occasione vengono allestiti altari votivi costituiti da una struttura in legno ricoperta di foglie d’alloro ed addobbata con arance e piccoli pani realizzati artigianalmente dalle donne del paese raffiguranti animali, piante e utensili da lavoro.

DATI RIEPILOGATIVI

Popolazione Residente 11.578 (M 5.514, F 6.064)
Densità per Kmq: 63,7

CAP 91018
Prefisso Telefonico 0924
Codice Istat 081018
Codice Catastale H700

Denominazione Abitanti salemitani
Santo Patrono San Nicola di Mira
Festa Patronale 6 dicembre

Numero Famiglie 4.654
Numero Abitazioni 6.507

Il Comune di Salemi fa parte di:
Regione Agraria n. 1 - Colline del Belice e del Fiumefreddo
Associazione Nazionale Città del Vino
Patto Territoriale Trapani Sud

Comuni Confinanti
Calatafimi Segesta, Castelvetrano, Marsala, Mazara del Vallo, Santa Ninfa, Vita.

.
FUTURE CARS - MAZARA DEL VALLO (TP)
ASSOCIAZIONE CRESM - Centro di Ricerche Economiche e Sociali per il Meridione - Gibellina - Trapani - TP
 
n